RetailSlang Home | Help | Feed Rss Feed Rss | Login

Il glossario della Moderna Distribuzione scritto dai Manager del settore

Pubblica una definizione
Termini di servizio

 

Termini di Servizio.
Benvenuto in RetailSlang! Prima di iniziare a utilizzare RetailSlang, è necessario leggere e accettare i Termini di servizio di RetailSlang ("Termini di servizio") e i termini, le condizioni e i criteri seguenti, incluse le modifiche future (collettivamente, l'"Accordo"):
L'utente, anche se può essere avvisato in caso di modifiche apportate ai Termini di servizio di RetailSlang, è tenuto a controllare periodicamente la versione più aggiornata. RetailSlang ha la facoltà, a propria esclusiva discrezione, di modificare o correggere i Termini di servizio e le norme in qualunque momento, e l'utente acconsente ad accettare tali modifiche o correzioni. Qualora l'utente non fornisca il proprio consenso e non si attenga al presente Accordo, non potrà utilizzare il sito Web RetailSlang.

1. Descrizione del servizio.

1.1. RetailSlang (sito Web) è il nuovo glossario della moderna distribuzione online completamente gratuito offerto gratuitamente da Best Business Group srl (La Società) redatto in modo collaborativo da una community di specialisti del settore che registrandosi come utenti autori al sito Web trasmettono al sito Web dati, testi, informazioni, collegamenti, grafici, foto, profili, immagini,video e clip audio, e link ecc. (Contenuto) per creare attraverso la rete uno slang condiviso.

1.2. Per essere membro di RetailSlang occorre essere maggiorenni e registrarsi al sito Web compilando tutti  i campi obbligatori riportati sul modulo di iscrizione.

1.3. Le attrezzature (computer, software, mezzi di telecomunicazione, ecc.) che permettono di accedere ai servizi di RetailSlang sono esclusivamente a carico dell'utente, lo stesso dicasi per i costi di telecomunicazione sostenuti per il loro utilizzo.

1.4. L’utente al momento della registrazione garantisce che i dati personali comunicati sono esatti e conformi alla realtà e si impegna a fornire un indirizzo e-mail valido, di cui è effettivamente il proprietario. In caso di non ricezione dei messaggi di servizio che RetailSlang avrebbe potuto inviare, l’utente rinuncia a qualsiasi reclamo e/o azione giudiziaria nei confronti di RetailSlang.

1.5. RetailSlang non disponendo dei mezzi di verifica dell'identità delle persone che si iscrivono ai suoi servizi, non è responsabile in caso di utilizzo improprio dell'identità di un'altro membro. Chiunque pensi che terzi stiano utilizzando la sua identità, deve darne comunicazione immediata a questo indirizzo: retailslang@retailslang.com

1.6. Dopo essersi iscritto l’utente disporrà di un login e una password personali e confidenziali. Questi non dovranno essere comunicati né condivisi con terzi. RetailSlang non può essere responsabile della perdita degli identificativi e/o password.

1.7. Qualora un membro desideri patrocinare un amico e fornisca a RetailSlang le coordinate di quest'ultimo, egli s'impegna ad ottenere in anticipo da questi il consenso al trattamento dei suoi dati personali da parte di RetailSlang. Nei riguardi di RetailSlang egli è, infatti, responsabile esclusivo di questa persona, oltre che delle conseguenze della trasmissione a RetailSlang dei suoi dettagli. 

1.8. L'utente non può utilizzare il sito Web per accedere alle informazioni non autorizzate.

1.9. La Società si riserva il diritto di modificare, sospendere o interrompere il sito Web per qualsiasi motivo, con o senza preavviso.

1.10. Il sito Web è fornito "così come è" e "come’è disponibile". La Società non garantisce che (i) il Sito Web soddisfi le esigenze dell’utente, (ii) l’utente sia soddisfatto del sito Web, (iii) in ogni momento l’utente sia in grado di utilizzare il sito Web, (iv) il sito Web sia senza errori, (v) o che eventuali errori verranno corretti.

1.11. La Società non è responsabile di eventuali danni o perdite risultanti dall'utilizzo del sito Web.

1.12. La mancata volontà della Società, di far valere o esercitare un diritto previsto in questi termini non è una rinuncia a tale diritto.

1.13. Qualora un articolo di questi Termini di servizio sia nullo o inapplicabile, i termini rimanenti sono ancora validi.

1.14. Questi Termini di servizio costituiscono l'intero Accordo tra l’utente e La Società.

2. Norme sul Contenuto e condotta dell’utente.


2.1. RetailSlang ha uno scopo unicamente informativo e include informazioni di carattere generale. I Contenuti condivisi di RetailSlang possono offrire informazioni relative ad argomenti specialistici come problemi tecnici aziendali, legali o finanziari ecc..; essi vengono presentati a scopo puramente informativo, pertanto non devono essere interpretati come una consulenza professionale.

2.2 .Gli utenti non possono pubblicare Contenuti che: siano illegali, minacciosi, calunniosi o diffamatori; violino la proprietà intellettuale di qualsiasi parte; siano dannosi per la qualità del sito Web.

2.3. Esempi di Contenuti e comportamenti inaccettabili sul sito Web: abusi, molestie, minacce di violenza, intimidazioni di qualsiasi persona o organizzazione, o qualsiasi altro comportamento minaccioso; fornire informazioni false, fuorvianti o inesatte; modificare il sito Web; divulgare le informazioni personali o di proprietà di un altro utente, persona o organizzazione.

2.4. La Società ha il diritto, ma non l'obbligo, di limitare o revocare i privilegi d’uso o l’account autore di chiunque pubblichi definizioni di Contenuto inaccettabile.

2.5. In qualsiasi momento, la Società a sua discrezione, può rifiutarsi di acconsentire alla pubblicazione di qualsiasi Contenuto trasmesso dall’utente al sito Web. RetailSlang non è obbligata a controllare il Contenuto inviato e pubblicato, o a bloccare gli utenti che pubblicano Contenuti inappropriati.

2.6. Con la sottoscrizione dei Contenuti, l'utente dichiara e garantisce che i Contenuti che trasmette al sito Web: non violano i diritti di terzi, compresi, ma non solo, la proprietà intellettuale e i diritti di proprietà di terzi; non devono essere fraudolenti, contraffatti o rubati; non violano alcuna legge, statuto, ordinanza o regolamento,  non creeranno alcuna responsabilità per RetailSlang, o a una sua qualsiasi consociata, affiliata, successori, assegnatari, dipendenti, agenti, amministratori, dirigenti e azionisti.

2.7. Non si può richiedere la pubblicazione sul sito Web di Contenuti creati utilizzando metodi automatici ("bot").

2.8. RetailSlang non garantisce l'accuratezza, l'integrità o la qualità dei Contenuti. L'utente riconosce che, utilizzando il sito Web, può essere esposto a Contenuti che potrebbe trovare offensivi, indecenti, inesatti o discutibili, e che è d'accordo che in nessun caso la Società sarà responsabile in alcun modo per qualsiasi Contenuto pubblicato, inclusi eventuali errori od omissioni nei Contenuti, o per eventuali perdite o danni di qualsiasi natura derivanti dall'uso del sito Web. Se si desidera segnalare materiale discutibile o per questioni urgenti si può contattare questo indirizzo e-mail: retailslang@retailslang.com

2.9. Gli amministratori di RetailSlang sono persone che fanno riferimento alla Best Business Group srl (La Società) e hanno esclusivamente la responsabilità di verificare che il Contenuto trasmesso dall’utente autore sia conforme agli standard qualitativi di RetailSlang; essi non garantiscano che i Contenuti inviati e trasmessi al sito Web e  pubblicati: non violano i diritti di terzi, compresi, ma non solo, la proprietà intellettuale e i diritti di proprietà di terzi; non siano fraudolenti, contraffatti o rubati; non violano alcuna legge, statuto, ordinanza o regolamento.

2.10. L'uso del sito Web è governato anche dalla Politica sulla Privacy, una copia della quale è attualmente disponibile a questa pagina. http://www.retailslang.com/norme_sulla_privacy

3.
Utilizzo appropriato del sito Web RetailSlang.

3.1. L'utente riconosce di essere responsabile del proprio utilizzo del Sito Web, dell'utilizzo del proprio account RetailSlang, dei contenuti inviati, richiesti o approvati e delle eventuali conseguenze. L'utente si impegna a utilizzare il Sito Web nel rispetto di tutte le leggi, norme e regolamenti regionali, nazionali e internazionali in vigore, incluse, senza alcuna limitazione, eventuali leggi in materia di trasmissione dei dati tecnici esportati dal proprio paese di residenza e di tutte le leggi europee.

3.2. L'utente accetta di ritenersi vincolato dai Regolamenti relativi al contenuto di RetailSlang e dalle regole e restrizioni relative. L'utente, anche se può essere avvisato in caso di modifiche apportate ai Regolamenti relativi al contenuto di RetailSlang, è tenuto a controllare periodicamente la versione più aggiornata. RetailSlang ha la facoltà, a propria esclusiva discrezione, di modificare o correggere i Regolamenti relativi al contenuto di RetailSlang in qualunque momento e l'utente acconsente ad accettare tali modifiche o correzioni.

3.3.  La violazione di quanto sopra riportato, inclusi i Regolamenti relativi al contenuto di RetailSlang può determinare la cessazione immediata del presente Accordo e l'esposizione dell'utente a sanzioni e ad altre conseguenze di legge. RetailSlang si riserva il diritto, senza riconoscere alcun obbligo, di eseguire indagini sull'uso del Sito Web da parte dell'utente al fine di: a) determinare l'eventuale sussistenza di violazioni del presente Accordo; b) ottemperare a leggi, normative, procedimenti legali o richieste da parte di enti statali.

3.4.  RetailSlang si riserva il diritto di rifiutare di accettare, inserire, visualizzare o trasmettere contenuti a propria discrezione.  L'utente riconosce e accetta che RetailSlang non ha alcuna responsabilità per l'eliminazione o la mancata archiviazione o trasmissione dei Contenuti o altre comunicazioni gestite dal Sito Web.  RetailSlang detiene il diritto di limitare l'utilizzo e l'archiviazione a propria discrezione in qualunque momento con o senza notifica.

3.5. RetailSlang non si assume alcuna responsabilità circa contenuti di terzi (inclusi, senza alcuna limitazione, virus o altre funzioni dannose), né riconosce alcun obbligo di monitoraggio dei contenuti di terzi.  RetailSlang si riserva altresì il diritto di accedere, leggere, conservare e divulgare informazioni qualora lo ritenga necessario allo scopo di: a) rispettare leggi e normative o ottemperare a procedimenti legali o richieste di enti statali; b) applicare il contenuto del presente Accordo, inclusa la verifica di potenziali violazioni dello stesso; c) rilevare, prevenire o gestire in altro modo azioni fraudolente o problematiche di natura tecnica o relative alla sicurezza; d) rispondere a richieste di assistenza da parte degli utenti; e) proteggere i diritti, la proprietà o la sicurezza di RetailSlang, dei propri utenti, dei licenziatari e dei partner o del pubblico.  RetailSlang non sarà responsabile in alcun modo né avrà alcun obbligo circa l'esercizio o il mancato esercizio dei propri diritti di cui al presente Accordo.

4. Account, autori, proprietari, utenti.

4.1. La Società non è responsabile per qualsiasi danno o perdita causata da un accesso non autorizzato derivante da azioni dell’utente, come la condivisione di password dell’account autore o dalla chiusura del sito.

4.2. L'utente non può registrare un account autore utilizzando bot.

4.3. La Società si riserva il diritto di rifiutare, sospendere o chiudere a sua discrezione qualsiasi account autore in qualsiasi momento per qualsiasi ragione, e non è responsabile per eventuali danni o perdite derivanti da tale sospensione o cessazione.

4.4. Esistono vari metodi per utilizzare RetailSlang. Gli scrittori ("Autori") possono proporre una nuova parola da inserire nel glossario e creare una nuova definizione, oppure possono utilizzare il Sito Web per proporre una nuova definizione per una parola chiave già esistente nel sito Web; tutte le parole presenti nel glossario possono avere un numero illimitato di definizioni, e l'utente autore riceverà sempre una mail con l'esito della sua operazione. Possono quindi coesistere più definizioni  per una stessa parola.

4.5. Per diventare Autore, Proprietario, di RetailSlang, è necessario registrare un account RetailSlang tramite l'apposito strumento RetailSlang disponibile sul sito Web.

4.6. L' Autore che ha creato una determinata definizione ne è per impostazione predefinita il "Proprietario”; ed essa rimane di proprietà esclusiva dell’utente, ed egli è il solo responsabile del suo contenuto e delle conseguenze della sua pubblicazione.

4.7.  Gli utenti registrati e anche i soli visitatori del sito Web hanno la facoltà di esprimere un giudizio di gradimento a una qualsiasi definizione pubblicata nel sito Web e tali giudizi sono mostrati in relazione alle singole definizioni e resi disponibili per la visualizzazione ai lettori e ad altri utenti del sito Web.

4.8.  L'utente può creare e modificare, il proprio profilo Autore di RetailSlang associato al proprio account RetailSlang, a patto che fornisca informazioni accurate e rispetti le leggi e le normative applicabili nonché gli obblighi legali.

5.
Diritti di proprietà intellettuale.

5.1. L'utente o un concessore di licenze di terze parti, a seconda dei casi, mantiene il brevetto, il marchio e il copyright del contenuto inviato, inserito o visualizzato dall'utente tramite il Sito Web e l'utente è responsabile del rispetto di tali diritti, a seconda dei casi.

5.2. L'utente riconosce che RetailSlang possiede ogni diritto, titolo e interesse relativamente al Sito Web, inclusi tutti i diritti di proprietà intellettuale (i "Diritti di RetailSlang"). Tali Diritti di RetailSlang sono protetti dalle leggi sulla proprietà intellettuale della legislatura italiana e internazionale. Di conseguenza, l'utente si impegna a non copiare, riprodurre, alterare, modificare o creare materiali derivati dal Sito Web o dal Contenuto concesso in licenza. L'utente, inoltre, accetta di non utilizzare nessun robot, spider o altro dispositivo automatico o procedura manuale per monitorare o copiare contenuti dal Sito Web, tranne quanto consentito in connessione con la normale indicizzazione del contenuto e delle pagine web come svolto dai motori di ricerca di Internet.   Se non espressamente autorizzato da RetailSlang in forma scritta, l'utente si impegna a non riprodurre, duplicare, copiare, vendere, commerciare, rivendere o sfruttare per scopi commerciali (a) parte del Sito Web, (b) l'utilizzo del Sito Web o (c) l'accesso al Sito Web.

5.3. Tramite l'invio, la pubblicazione o la visualizzazione di contenuto in qualità di Autore o Utente, l'utente concede a RetailSlang una licenza non esclusiva, perpetua, valida in tutto il mondo ed esente da diritti d'autore e consente mediante licenza di (i) utilizzare, copiare, distribuire, trasmettere, modificare, creare lavori derivati basati su tale contenuto; eseguire pubblicamente (mediante, in via esemplificativa, la trasmissione audio digitale) e visualizzare pubblicamente il contenuto tramite i servizi di RetailSlang; (ii) consentire ad altri utenti di accedere al contenuto e utilizzarlo attraverso i servizi RetailSlang; e (iii) consentire a RetailSlang di visualizzare gli annunci sui siti RetailSlang che includono il contenuto.  Inoltre, l'utente concede a RetailSlang la licenza non esclusiva, perpetua, valida in tutto il mondo e esente da diritti d'autore per utilizzare il proprio nome, immagine, voce e informazioni biografiche (e, ove applicabile, i marchi di fabbrica, i marchi di sito Web, i nomi commerciali, i logo e altri identificatori di business dell'utente) relativamente al contenuto e l'utilizzo da parte di RetailSlang del contenuto tramite i servizi RetailSlang.

6.  Retailslang Advertise.

6.1. RetailSlang offre ai proprietari delle definizioni la possibilità di far richiesta di una sponsorizzazione alternativa della propria azienda o prodotto… infatti lo spazio all’interno del sito Web in corrispondenza delle parole chiave è “on sale”; cioè acquistabile per un determinato periodo di tempo. Ad esempio in corrispondenza della parola “Baby Food” dopo la sua descrizione, possono comparire links, foto, video, banners, ecc.. di aziende che producono alimenti per l’infanzia. Per maggiori informazioni scrivere a retailslang@retailslang.com

7.
  Dichiarazioni e garanzie.

7.1. L'utente dichiara e garantisce (a) di avere la facoltà e l'autorità necessarie per stipulare il presente Accordo, (b) di avere tutti i diritti necessari a concedere le licenze indicate nel presente Accordo, (c) che l'invio del contenuto non viola alcun obbligo nei confronti di terze parti e (d) che tutte le informazioni fornite a RetailSlang per partecipare al Sito Web sono corrette e attuali.

8.
  Indennizzo.

8.1. L'utente si impegna a non danneggiare e a proteggere RetailSlang, e i propri affiliati, consociati, funzionari, agenti, concessori di licenza e dipendenti contro eventuali rivendicazioni di terzi (incluse rivendicazioni relative a Autori e Utenti) scaturite o in qualunque modo connesse all'utilizzo del Sito Web da parte dell'utente, incluse responsabilità o spese di qualunque natura derivanti da rivendicazioni, perdite, danni (effettivi e consequenziali), spese e oneri legali e giudiziali.  In tal caso, RetailSlang fornirà all'utente un avviso scritto in merito a tali rivendicazioni o azioni legali.

9. Termine e cessazione.

9.1. RetailSlang può, a propria discrezione, in qualunque momento e per qualunque motivo, interrompere il Sito Web, risolvere il presente Accordo o sospendere o chiudere l'account dell'utente. In caso di cessazione del sito Web, l'account dell'utente verrà disattivato e all'utente potrebbe non essere consentito l'accesso all'account, ai file o ad altri contenuti dell'account, anche se copie residue di tali informazioni potrebbero permanere nel nostro sistema per qualche tempo a scopo di backup. Gli articoli dal 2 al 13 dei presenti Termini di servizio oltre alle disposizioni in vigore dei Termini di servizio e condizioni d'uso generali del Sito Web, continueranno a rimanere in vigore anche dopo la scadenza o la cessazione.

10.
Clausola Esonerativa.

10.1.L’utente riconosce di accettare quanto segue:
Che l’uso di Retailslang è interamente a suo rischio e che il sito Web è fornito "così come è" e "come’è disponibile". La Società non garantisce che (i) il Sito Web soddisfi le esigenze dell’utente, (ii) l’utente sia soddisfatto del sito Web, (iii) in ogni momento l’utente sia in grado di utilizzare il sito Web, (iv) il sito Web sia senza errori, (v) o che eventuali errori o difetti del software verranno corretti; (vi) vengano violati diritti altrui, (vii) il download o l’aquisizione del materiale tramite l’uso di RetailSlang avviene a discrezione dell’utente e con l’assunzione da parte dell’utente di ogni rischio e/o perdita di dati che dovesse subire il suo computer o altri dispositivi in conseguenza del download di tale materiale.

11.
  Termini generali.

11.1. Se l'utente non dispone di un ulteriore accordo scritto stipulato con RetailSlang in merito al Sito Web, il presente Accordo rappresenta l'intero accordo tra l'utente e RetailSlang relativo al Sito Web e sostituisce qualsiasi accordo stabilito in precedenza. In caso di informazioni discordanti tra il presente Accordo e un accordo scritto, firmato dall'utente e intercorso tra l'utente stesso e RetailSlang relativamente al Sito Web, verrà ritenuto prioritario l'accordo scritto e firmato dalle parti. Inoltre, l'utente dovrà accettare altri termini e condizioni quando utilizza o acquista altri servizi RetailSlang o di affiliati, contenuti di terzi o software di terzi.
L'utente acconsente a ricevere notifiche da RetailSlang, ivi incluse quelle relative a eventuali modifiche dell'Accordo, via email, posta normale o post nei servizi RetailSlang.
Le parti sono contraenti indipendenti e il presente Accordo non comporta la creazione di agenzie, partnership o joint venture. La mancata applicazione di una clausola del presente Accordo non costituirà una rinuncia a tale clausola. Qualora una clausola venisse ritenuta inapplicabile, tale clausola ed eventuali clausole correlate verranno interpretate in modo da adempiere nel miglior modo possibile alle finalità della clausola originale. L'utente accetta che, a prescindere dallo statuto o dalla legge, qualsiasi rivendicazione o controversia derivante o correlata all'uso dei servizi RetailSlang o dell'Accordo deve essere presentata entro un (1) anno dal verificarsi di tale rivendicazione o controversia, pena la definitiva sospensione.

12.  Informazioni sul copyright.

12.1.Chiunque ritiene che il suo lavoro sia stato copiato in un modo che costituisca violazione del copyright, o che diritti di proprietà intellettuale siano stati violati, può contattare per posta ordinaria:
Best Business Group srl, via Oberdan 24/3, 40126 Bologna, oppure mandare una e-mail a
retailslang@retailslang.com.